martedì 27 aprile 2010

Seta

I tulipani portati dall'Olanda stanno sbocciando nel suo giardino.
Ce n'è uno, soltanto uno fra tanti, dai petali color buio. Gretha ci si è specchiata ed ha sorriso, di un sorriso amaro.

Demis è rimasto un ricordo.
Fa male questo tempo che brucia un pò la pelle come i primi soli.

Ha ripreso le redini della sua vita senza voltarsi indietro, cavalcando il tempo senza aspettative, né certezze, con un buco nell'anima ed una speranza debole nel cuore.


"Ci sono spine che non si tolgono"

4 commenti:

  1. Le spine che rimangono sono frammenti di cristallo incastonate in quel gioiello che è la vita di ognuno di noi.

    Il loro nome è "ricordo"

    RispondiElimina
  2. I tulipani di Harlem hanno sempre un colore privo di sorriso..

    RispondiElimina
  3. [e fiori che neanche si piantano..]

    RispondiElimina
  4. Le speranze delle volte s'inaridiscono.

    RispondiElimina